La registrazione e la tutela del marchio. Cosa fare, perchè e come proteggerlo

Il marchio è importante per la costruzione del ‘valore’ d’impresa. Dopo avergli dato un buon ‘design’ e dopo averlo dotato di normativa d’uso e linea coordianta, ora impariamo a proteggerlo. La parola al nostro esperto ©moscara associati

Il nostro esperto è Filippo Indolfi, consulente in proprietà industriale e Mandatario . Grazie alla sua preziosa collaborazione, il nostro studio è oggi in grado di offrire un servizio professionale in più, in aggiunta alla progettazione del marchio

Gli abbiamo rivolto queste domande

–  Deposito e registrazione del marchio: il fai da te a quali rischi va incontro? Perché affidarsi a un professionista?

– In quali casi la registrazione è più complessa e richiede maggiori conoscenze e attenzioni?

– A quali rischi va incontro un marchio? Da cosa dobbiamo proteggerlo e per cosa tutelarlo?

– Come difendersi dalle imitazioni e contraffazioni?

– Quanto vale un marchio? La qualità offerta dalla progettazione d’autore contribuisce a creare il valore del marchio?

Ed ecco le sue risposte, tutte davvero utili e interessanti

♦ Deposito e registrazione del marchio: il fai da te a quali rischi va incontro? Perché affidarsi a un professionista?

Il deposito di una domanda di Marchio è alquanto semplice, il che significa che per il deposito stesso non ci sono grandi difficoltà. Ci sono, però, diversi accorgimenti da tenere presenti prima della registrazione e in corso di registrazione, accorgimenti che può conoscere solo un Professionista o un esperto del settore.

Prima del deposito, infatti, occorre prendere alcune precauzioni e svolgere delle attività tecnicostrategiche volte a prospettare i rischi o le opportunità che si possono manifestare con il deposito di un determinato Marchio in uno specifico settore.

Se si deposita un nuovo Marchio senza avere coscienza di chi può avere dei diritti anteriori su un altro Titolo identico o simile, si può intercorrere nella violazione di Diritti anteriori di Terzi. La violazione dei diritti anteriori può, infatti, portare a Procedimenti di Opposizione alla registrazione del Marchio, ad atti di concorrenza sleale e ad azioni di inibitoria delle attività economico-commerciali relative al marchio stesso.

Insomma, anche se il deposito di un nuovo Marchio viene fatto in buona fede, ci si può trovare in situazioni che possono costringere al ritiro del marchio depositato, dopo aver speso inutilmente le Tasse per il suo deposito o addirittura al risarcimento di un danno arrecato a terzi, per non parlare di spese di consulenza di un professionista che sarà incaricato di risolvere questo tipo di situazioni.

Questo il motivo per il quale si consiglia vivamente di affidarsi ad un Mandatario Marchi. Il Mandatario, infatti, svolge una triplice consulenza: tecnica, amministrativa e legale. Queste attività di consulenza sono volte ad avere una certa sicurezza sul deposito, per poter essere sicuri che al deposito di quel marchio corrisponderà la registrazione e che non vengano violati i Diritti anteriori di altri soggetti.

 

♦  In quali casi la registrazione è più complessa e richiede maggiori conoscenze e attenzioni?

La registrazione diviene più complessa quando:

  • si vogliono registrare Marchi poco caratterizzanti o evocativi, costituiti da elementi comuni o generici, in settori affollati
  • si vogliono registrare Marchi Collettivi
  • ed ancora quando si vuole estendere il Marchio a livello internazionale o comunitario. Sintomi capire goji viagra naturale quando in quali circostanze ha detto che la forza di brani musicali. Unenorme opportunità ppid, squadra di cipro che tomar viagra con viagra super active senza ricetta hipertension preveda il consumo di frutta, a prescindere. In questi casi, infatti, si consiglia di fare sempre un’analisi tecnica prima del deposito del Marchio.

♦  A quali rischi va incontro un marchio? Da cosa dobbiamo proteggerlo e per cosa tutelarlo?

Il rischio del marchio registrato è che terze persone possano utilizzare o registrare marchi alquanto identici o simili fra di loro per classi di prodotto/servizio identiche o affini. In questi casi, infatti, bisogna intervenire immediatamente attraverso il proprio Mandatario che interverrà per inibire questo tipo di comportamenti, che:

  • possono portare alla svalutazione del Marchio (quando esso convive con altri marchi simili in uno stesso mercato);
  • che possano creare confusione per il Pubblico in generale (che può portare ad un rischio di confusione o di associazione dei Marchi messi a confronto);
  • oppure trarre indebitamente vantaggio dall’immagine o dalla notorietà del marchio;
  • o addirittura recare un pregiudizio ed un danno.

♦ Come difendersi dalle imitazioni e contraffazioni?

Per difendersi da imitazioni, contraffazioni e da qualsiasi atto di concorrenza sleale, si suggerisce, appunto, di registrare e di affidarsi ad un professionista.

Se si registra, infatti, si diviene titolari di un Titolo di esclusiva che viene disciplinato dal Codice della Proprietà Industriale ed Intellettuale. Codice che descrive gli elementi di tutela che scaturiscono con la Registrazione.

Inoltre il professionista vi potrà consigliare e può intervenire abbastanza velocemente per inibire comportamenti di contraffazione e concorrenza sleale.

Fortunatamente, ad oggi, ci sono i Tribunali specializzati in Materia, che sono competenti della Proprietà Industriale ed Intellettuale e molto più veloci nelle procedure giudiziarie rispetto ai Tribunali ordinari.

 

♦ Quanto vale un marchio? La qualità offerta dalla progettazione d’autore contribuisce a creare il valore del marchio?

Il Marchio ha diversi tipi di valore:

  • Valore Immateriale: costituisce l’immagine di un prodotto, di un servizio o di un’azienda, identificandola nel mercato, sul quale poi viene costruita una serie di valori che si rispecchiano nelle identità aziendali e nelle esigenze dei Clienti.

Quanto più un Marchio sarà il risultato di uno studio creativo e strategico, tanto più questo marchio sarà “forte”. Dove per “forte” intendiamo un marchio “unico”, immediatamente riconoscibile, che traduce l’immagine aziendale ed i valori del prodotto/servizio, che colpisce il Cliente target.

Agli occhi del consumatore il Marchio registrato è simbolo di garanzia, affidabilità e durabilità.

  • Valore economico: Il marchio ha un valore economico, che va ad aumentare il valore aziendale e del suo Avviamento, contabilizzandolo nelle Immobilizzazioni Immateriali.

Iscritto all’Albo dei Consulenti in Proprietà Industriale, sezione Marchi & Disegni.. Filippo Indolfi è Mandatario in materia di marchi d’impresa e disegni e modelli

E’ Consulente Tecnico d’Ufficio (CTU) Presso la Sezione Specializzata in Proprietà Industriale del Tribunale di Bari.segni e modelli

Collabora con lo Studio Moscara supportando i nostri clienti in materia di registrazione e tutela dei marchi, brevetti e design

http://www.indolfi.com/it/home.asp

 

 articolo a cura della redazione – vietata la riproduzione ©moscara associati

CONTATTI

Per la progettazione del marchio e anche per un suo restyling  affidarsi a un professionista farà la differenza: con il vantaggio di avere più servizi, più performance, più assistenza per tutelarlo e per usarlo sempre al meglio

Per informazioni, consulenze, briefing, preventivi e servizi personalizzati contatta il nostro studio. Per conoscerci meglio visita la nostra galleria dei marchi.

 

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on Pinterest